Modificati i dati da inviare al sistema Tessera Sanitaria

Con provvedimento del 16/10/2020 l’agenzia delle entrate ha disposto modifiche alla trasmissione dei dati da comunicare al sistema tessera sanitaria.

I soggetti obbligati alla trasmissione dei dati per la  precompilata dovranno inviare solo le spese detraibili che i contribuenti hanno pagato con mezzi tracciati, escludendo quelle pagate in contanti (che non saranno più detraibili)

Non sono previste disposizioni transitorie, per cui l’obbligo riguarda retroattivamente tutte le spese sostenute dal 1° gennaio 2020, ponendo in capo ai percettori l’obbligo di andare a verificare tutte le fatture incassate dal 1 gennaio per individuare quelle pagate senza mezzi tracciati da escludere dalla trasmissione.

La regola vale per:

  • Spese sanitarie;
  • Spese veterinarie;
  • tutte le altre spese che danno diritto alla detrazione del 19% per oneri (ad esempio interessi per mutui ipotecari per acquisto immobili, spese per istruzione, spese funebri, spese per attività sportive per ragazzi, spese per canoni di locazione sostenute da studenti universitari fuori sede,  premi per assicurazioni sulla vita e contro gli infortuni, spese sostenute per l’acquisto di abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale)

Unica eccezione le spese sostenute per medicinali, dispositivi medici e le spese sanitarie sostenute nelle strutture pubbliche.

0 Condivisioni