INDIRIZZO PEC: partono le verifiche

 

Il Registro delle Imprese ha comunicato che dal 1 ottobre 2020 partiranno le verifiche degli indirizzi PEC.

Nel caso l’indirizzo PEC non sia stato comunicato o nel caso l’indirizzo comunicato non risulti più attivo (revocato o non valido), la CCIAA procederà all’accertamento dell’omissione elevando la conseguente sanzione.

Sanzioni:

  • Per le società da 206,00 a 2.064,00 euro, per ciascun amministratore in carica alla data del 2 ottobre;
  • per le imprese individuali da 30,00 a 1.548,00 euro.

Come verificare l’iscrizione del proprio domicilio digitale al Registro delle imprese

  • Consultare una visura aggiornata;
  • Ricercare l’impresa sul sito www.registroimprese.it (ricercare con nome impresa) e flaggare “non sono un robot” in corrispondenza del campo PEC

Per ulteriori dettagli circa il nuovo adempimento e le istruzioni per verificare la regolarità dell’indirizzo comunicato al registro imprese e le modalità di presentazione della domanda di comunicazione della PEC è possibile consultare il sito direttamente dalla home page dell’Ente nella sezione avvisi o collegandosi al seguente link

 

0 Condivisioni